Tiopronina galenica: uso umano o veterinario

FARMACI ORFANI E OFF-LABEL

I farmaci Orfani sono quei medicinali efficaci nel trattamento di alcune malattie che non vengono prodotti o immessi sul mercato a causa della domanda insufficiente a
coprire i costi di produzione e fornitura rendendoli quindi poco remunerativi.
Possono essere “orfani” per principio attivo non più in commercio, (es. prometazina), per forma farmaceutica (es. captopril , dapsone , omeprazolo, spiramicina in cartine o sospensione orale). Nella maggior parte dei casi si tratta di farmaci utili per trattare determinate malattie rare, definite tali per la loro bassa frequenza nella popolazione (meno di 1 abitante su 2000), anche se molto numerose nel loro insieme.

I farmaci off -label, sono farmaci utilizzati per indicazioni terapeutiche, via di somministrazione, dosi ed età diverse da quelle indicate nella registrazione del farmaco.
In questo caso, il medico prescrittore deve dimostrare che non esiste un’alternativa
terapeutica e che il farmaco prescritto è di uso consolidato e conforme a linee guida o
lavori apparsi su pubblicazioni scientifiche accreditate.
Il medico deve inoltre dichiarare di assumersi la responsabilità del trattamento e chiedere il consenso del paziente (legge 8 aprile 1998 n. 94).

Cos’è la Tiopronina ? [farmaco orfano]

Dal punto di vista chimico la tiopronina è un farmaco sulfidrilico e la sua attività è dovuta alla presenza dello zolfo (gruppo tiolico -SH).

La tiopronina contenuta in compresse per cane, gatto o ad uso umano è un farmaco prescritto dal Medico o dal Veterinario per la cistinuria (una rara patologia renale) e cioè per la presenza di cistina nelle urine, che porta alla formazione di calcoli.

In condizioni normali la cistina non si dovrebbe trovare nelle urine.
Se presente, è importante diminuire la sua quantità nelle urine per prevenire la formazione dei calcoli renali.

Il meccanismo d’azione della tiopronina è dovuto alla capacità di aumentare la solubilità della cistina nelle urine, favorendo la sua eliminazione ed evitando così la formazione di calcoli renali (qui uno studio).

Uso e dosaggi della tiopronina compresse

Il dosaggio della tiopronina compresse ad uso umano è di 800mg al giorno come dose iniziale. Negli studi clinici la dose solitamente studiata è di 1g al giorno.

Sono stati condotti vari studi per valutare l’efficacia e la tollerabilità di questo farmaco. Si è visto che aumentando il dosaggio fino a 3g al giorno, nonostante sia ben tollerata, non ha dimostrato una maggior efficacia rispetto alla posologia di 1 g al giorno. (studio)

Il dosaggio della tiopronina per cane o gatto dipende invece dal peso dell’animale e la dose può essere da 10 a 40 mg per kg al giorno (fonte)

In ogni caso il Medico o il Veterinario possono scegliere il dosaggio che ritengono più opportuno a seconda della gravità della problematica e al peso del paziente o dell’animale.

Per una maggior efficacia della terapia si è visto che il farmaco può essere somministrato
in 2 o 3 volte al giorno.

La tiopronina e le sue preparazioni sono da conservarsi a temperature di 2-8°C.

Quali sono gli effetti collaterali?

Come tutti i farmaci, anche la tiopronina compresse o capsule può presentare alcuni effetti collaterali, sia in cani e gatti che nell’uomo, anche se solitamente risulta essere ben tollerata.

principali effetti collaterali della tiopronina orale sono:

  • Proteinuria (presenza di proteine nell’urina)
  • Ipersensibilità renale

Altri effetti collaterali possono essere:

  • Nausea e vomito
  • Diarrea
  • Anemia
  • Stanchezza e febbre

In caso di proteinuria si è visto che sospendendo il trattamento i livelli ritornano normali.
In ogni caso se dovessero comparire degli effetti indesiderati avvisare il Medico o il Veterinario o il Farmacista.

La tiopronina utilizzata in ambito veterinario può essere un farmaco in formulazione galenica fondamentale e salva-vita e il medico veterinario può richiederla come scorta della propria clinica in base ai “pazienti” da trattare e somministrala in casa di necessità.

La tiopronina compresse per uso umano o per cane e gatto o altro animale (uso veterinario)
è un farmaco che può essere preparato in Farmacia, dal Farmacista per venire incontro alle esigenze terapeutiche, come, appunto, la cistinuria.

L’utilizzo di tiopronina  trova studi a supporto del suo utilizzo anche per artrite reumatoide e avvelenamento da metalli pesanti. Le proprietà fondamentali del farmaco sono infatti da ricondurre alla presenza nella molecola di un gruppo tiolico (SH) che perdendo un idrogeno può formare legami chimici con altre molecole.

Curare cani con elevati livelli di cistina

Numerosi studi veterinari sono stati condotti su cani cistinurici, uno in particolare ha riassunto 14 anni di esperienza clinica. Per il trattamento di questa condizione, oltre ad aumentare l’assunzione di acqua, è utile la modifica chimica della molecola di cisteina in una forma più solubile mediante tiopronina.
Nei cani con uroliti di cistina riformati, la dissoluzione può essere indotta aumentando il dosaggio di tiopronina a 40 mg/kg di peso corporeo.
È di particolare importanza la personalizzazione del dosaggio per ridurre il tasso di recidive e ridurre gli effetti collaterali (aggressività e miopatia). In 28 occasioni sono stati trovati calcoli alla vescica e in circa il 60% dei cani gli uroliti si sono dissolti

La 2-mercaptopropionilglicina (nome chimico della tiopronina) può essere somministrata anche a scopo profilattico alla dose di 30 mg/kg di peso corporeo, con la possibilità di aumentare a 40mg/kg durante il trattamento qualora si riformino calcoli.

Il veterinario può richiedere quindi dosaggi diversi di tiopronina come preparazione galenica magistrale a seconda del tipo di trattamento che vuole intaprendere per la cistinuria. Tutti i segni sono scomparsi quando il trattamento con tiopronina è stato interrotto. In conclusione, questo studio sottolinea l’importanza di una strategia individuale per il trattamento permanente della cistinuria. al giorno. Poiché l’escrezione urinaria del farmaco è completa entro le 12 ore dall’assunzione, alcuni studi suggeriscono che il farmaco deve essere somministrato in dosi frazionate, almeno due volte al giorno, per un’efficienza ottimale nel trattamento della cistinuria nei cani.

A livello epatico manifesta un elevato potere antiossidante, contrastando l’azione dei radicali liberi, dei metaboliti dell’alcool e di alcuni farmaci. La molecola può venire impiegata anche in caso di danno epatico da sovradosaggio da paracetamolo e sostanze tossiche.
Infatti, è anche un fattore lipotropo, ovvero promuove la mobilitazione dei lipidi dai tessuti di deposito, favorendo quindi la lipolisi e ostacolando un abnorme accumulo di grassi nel fegato. Per il suo elevato potere chelante, è stata utilizzata anche per trattare l’avvelenamento da piombo. La tiopronina presenta attività comparabile a quella dei sali d’oro e della penicillamina nei confronti dell’artrite reumatoide. Tale attività sembrerebbe essere riconducibile all’azione antiossidante del farmaco.

Come reperire il farmaco Tiopronina?

La tiopronina compresse o capsule è una sostanza di cui non esistono medicinali industriali in Italia, pertanto l’unico modo per poterla ottenere è come Farmaco galenico e cioè preparata da un Farmacista nel laboratorio della propria farmacia.

Per la tiopronina orale ad uso umano serve una ricetta medica ripetibile,
valida per massimo 10 preparazioni in 6 mesi e può essere redatta da qualsiasi Medico (generico, specialista, ospedaliero, ecc…).

Per la tiopronina compresse o capsule ad uso veterinario è necessaria una ricetta non ripetibile (REV) valida per 30 giorni e solo per una preparazione.

Per ulteriori informazioni, puoi contattarmi compilando il form qui sotto:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: